Il desiderio di scoprire...
La voglia di emozionare...
Il gusto di catturare...
Tre concetti che riassumono l'arte della fotografia.

Helmut Newton


Lettori fissi

venerdì 3 ottobre 2008

MA IL CIELO E' SEMPRE PIU' BLU

Questo post è dedicato a tutte quelle persone che composte e dignitose, come nel celebre quadro di Pellizza da Volpedo, rivendicano pane e lavoro.


Il cielo é sempre più blu -Rino Gaetano- ( per chi non la ricorda clikka qui )

6 commenti:

JANAS ha detto...

la ricordo la ricordo e vi ho fatto un post nel mio blog, tempo fa...http://sojanas.blogspot.com/search/label/MA%20IL%20CIELO%20E%27%20SEMPRE%20PIU%27%20BLU

così faccio un copia incolla di una risposta che diedi a suo tempo a dei commenti:..mi piaceva proprio per il suo esser fuori dagli schemi, in un modo così allegro diceva ciò che doveva essere detto! come ci sono rimasta male sapendo che era morto in un incidente!!
Io comunque non ho ancora capito, se certe persone, hanno il potere di intuire il futuro, di leggere oltre il tempo, quello che noi non vediamo e capiamo, perchè certe cose come avete detto sono di un attualità disarmante, o se infondo e la storia che non cambia mai e si ripete, così quello che è stato detto tanto tempo fa... è sempre attuale!
la foto è bellissima...con tutto il senso di libertà di un gabbiano in volo!

JANAS ha detto...

scusa...sto ancora dormendo:
http://sojanas.blogspot.com/search/label/MA%20IL%20CIELO%20E%27%20SEMPRE%20PIU%27%20BLU

pino ha detto...

janas:
Secondo me, sempre per rimanere in campo musicale, dico che cambiano gli strumenti, il modo di suonare, ma la musica é stata, é, sarà sempre la stessa...poi ci sono queste poche persone che non si fanno distogliere dai vari Totti, Massa, veline, reality, porta a porta....ect ect ma si guardano intorno e si accorgono che la musica non è mai cambiata...

elena71 ha detto...

Ciao,

ho buttato l'occhietto sul tuo blog, ho guardato un po' di foto, specialmente quella del nasone, che fa da gemella alla foto del tombino spqr che ha fatto il mio compagno l'ultima volta che siamo venuti a casa ( adesso stiamo in Svizzera).

E' la prima volta che vengo e vorrei tornare a visitarti spesso, pero' te la posso dire una cosa?
Faccio molta fatica a leggere i tuoi post, il font è molto scuro.

Scusa se mi sono permessa, ma è un peccato non valorizzare quanto hai da dire e non approfittare solo delle bellissime immagini.

P.S.
La mia preferita di Rino Gaetano è Sfiorivano le viole.

Fata Bislacca ha detto...

Ciao Pino, è la prima volta che ti lascio un commento ma ti confesso che non è la prima volta che vengo a rigenerarmi guardando le tue bellissime fotografie e leggendo le tue "pillole" di ironia, simpatia, sensibilità!
Sono Cathy, detta ormai più Fata Bislacca... Mi sono inguaiata con 'sto pseudo!!! Comunque tornerò a guardare, ammirare e invidiare la tua maestria cercando di carpire cosa rende magiche le tue foto perché adoro la fotografia ma la fata madrina che avrebbe dovuto portarmi il dono dell'occhio che coglie l'attimo quel giorno era in altre faccende affancendata, così quella del Colore ha cercato di sopperire alla mia lacuna! Il tuo blog mi piace molto (che frase politically correct) e ti faccio i miei SINCERI complimenti! A presto!

zucca e rosmarino ha detto...

Quadro che è stato anche la locandina di Novecento...